giovedì 11 novembre 2010

Curiosando in dispensa....11 novembre: San Martino

Il giorno di San Martino, a Bologna, la tradizione vuole che si mangino le castagne e si beva il vino novello (in passato per legge, veniva messo in vendita proprio nel giorno di San Martino). Nei tempi antichi, in questa giornata si festeggiava anche  la conclusione del lavoro dei campi e la conferma del contratto di mezzadria che era stato stipulato nel giorno di Tutti i Santi.

Non per tutti era però una festa, infatti come ricorda un antico proverbio "da San Martén a Nadél, tòt i puvrétt i stan mèl" ovvero "da San Martino a Natale tutti i poveretti stanno male", perchè terminando i lavori nei campi  i braccianti venivano licenziati, per loro si prospettava quindi un duro inverno!!!!

Una curiosità: a Bologna la festa di San Martino coincideva con la festa dei "becchi" ovvero dei cornuti. Nella Bologna dell'ottocento si era soliti fra amici fare scherzi terribili e piuttosto pesanti a chi si sapeva essere cornuto!!


Buon...San Martino!!!!

2 commenti:

  1. Sempre meglio Chiara, sempre meglio.
    Del tuo blog apprezzo moltissimo la sintesi con cui amalgami (notare il linguaggio culinario!) ricette, aneddoti e Storia. Avanti così!

    RispondiElimina
  2. Grazie mille!!!!Cerco di fare qualcosa di carino che assecondi il mio gusto ma che al contempo possa piacere anche ad altri!!Grazie davvero!! Un complimento del mio lettore n°1 è sempre motivo di orgoglio!!!!

    RispondiElimina