venerdì 22 dicembre 2017

Alberelli di Natale

Come forse ho più volte raccontato, ADORO IL NATALE!!!

Tra l'altro trovo che questa festa sia l'apoteosi dell'accoglienza!!!!

In nessun altro periodo siamo così propensi ad aprire le nostre case ad amici e parenti!
Penso infatti che fare trovare loro una tavola curata e del buon cibo sia un modo davvero speciale per dimostrare quanto teniamo a loro!

Se poi si riesce a dare un tocco natalizio anche alle nostre pietanze ancora meglio!!!

Questa ricetta l'ho trovata navigando in giro per il web e me ne sono subito innamorata sia per la sua facilità che per l'estetica!

Infatti cosa c'è di meglio che presentare ai nostri ospiti un alberello di natale tutto da mangiare per antipasto o come aperitivo?

Nella mia preparazione ho aggiunto la maionese che, a mio avviso, oltre a rendere l'alberello ancora più goloso, rende meno secco l'alberello al palato.

Ingredienti: Pane per tramezzini lungo (quello senza la crosta per intenderci); 100gr di salame tagliato non troppo sottile (meglio se golfetta a fetta lunga); 100gr fette di provola dolce; maionese; una fetta di edamer; stecchini per spiedini di media lunghezza; stampini a forma di stella di 4 gradezze + 1 piccola per il puntale. 
le formine
Come procedere: su di una prima fetta di pane spalmare la maionese; adagiare la golfetta e ritagliare la base dell'albero; su di una seconda fetta spalmare la maionese adagiare il formaggio e ritagliare con una stella più piccola la seconda parte dell'albero; ripetere l'operazione, con formine ogni volta più piccole, sia con il salame che con il formaggio.
Sull'ultima stella appoggiare una copertura di pane e maionese della stessa misura della stella sottostante.

Ritagliare sulla fetta di edamer una stella piccolissima.

Comporre l'albero con le varie fette disponendole sfasate in modo da dare la forma dell'abete e infilzare il tutto con uno stecchino, sul quale sarà già stato issato il puntale di formaggio.

Ed ecco qui il nostro abete tutto da mangiare!

Buon appetito!
la foresta golosa

mercoledì 20 dicembre 2017

Sformatini con salmone e panna acida

A Natale il salmone penso sia uno dei pesci più utilizzati in tutte le portate!

Forse giusto nei dolci non viene contemplato!

Scherzi a parte ecco una antipasto d'effetto ma di facile realizzazione!

Ingredienti: 6 uova; 250ml di panna liquida; 2 cucchiai di erba cipollina tritata fresca (se non riuscite a trovarla ripiegate pure su quella secca); 20gr di burro; s&p qb

Per la guarnizione: 125ml di panna acida; 50gr di salmone affumicato a fette; erba cipollina; bacche di pepe rosa fresco.

Come procedere: Preriscaldare il forno a 180°. Sbattere le uova , unire la panna, l'erba cipollina, il sale ed il pepe.

Versare il composto dentro 12 stampini per muffin di silicone lievemente imburrati e cuocere in forno  per circa 15 min. o fino a quando il composto non diventerà sodo; sformare e lasciar raffreddare.

Guarnire con una cucchiaiata di panna acida, , una fettina di salmone, una spolverizzata di erba cipollina e le bacche di pepe rosa.

Con queste dosi dovrebbero venire circa 12 sformatini.

Buon appetito!

sformatini di salmone e panna acida

domenica 24 settembre 2017

Torna l'autunno, ritorna la cuoca ruspante! Elicoidali ceci e orata

Inutile! Con il caldo di questa estate cucinare a casa mia è stato  un problema! Se fuori ci sono 40 gradi, nella mia bellissima e soleggiata cucina ve ne sono 46!!

Ragion per cui nel periodo estivo latito e non poco!

Comunque rieccomi! E con una ricetta davvero particolare che unisce i legumi al pesce...un connubio che può sembrare strano ma che in realtà risulta un matrimonio mooolto felice!

Ingredienti: 300gr di elicoidali; 300gr di filetto di orata; 200gr di ceci già lessati; aglio; rosmarino; brodo vegetale; olio e.v.o; sale e pepe.

Come procedere: frullare quasi tutti i ceci con un mestolo di brodo - avendo cura di tenerne da parte un'abbondante cucchiaiata che servirà da decorazione - in modo da ottenere una salsina densa.

Cuocere in padella con un filo d'olio, sale, pepe e un trito di aglio e rosmarino, i filetti di orata tagliuzzati.

Nel frattempo cuocere gli elicoidali, scolarli in una ciotola, aggiungere la salsa di ceci e quelli tenuti da parte.

Unire alla pasta anche la  dadolata di pesce e qualche aghetto di rosmarino per decorare.


Servire con un filo d'olio a crudo.

Buon appetito!

Elicoidali orata e ceci