mercoledì 22 febbraio 2017

Polpettine di quinoa bianca alla curcuma con zucchine, carote e patate

Questo piatto è il frutto della necessità di finire della quinoa che avevo aperto tempo fa ma che non avevo voglia di mangiare in insalata.

Ho navigato quindi per i vari siti web ma le ricette che venivano proposte non mi soddisfacevano fino in fondo, alla fine ho deciso di fare un po' di testa mia...il risultato è stato molto apprezzato quindi ripropongo la ricetta anche nel blog! 

Ingredienti: 200gr c.a di quinoa bianca; 2 patate di media misura; 1 carota media; 1 zucchina verde; 1 cipolla; curcuma q.b.; pangrattato; olio e.v.o. q.b.; prezzemolo fresco tritato q.b.;  sale e pepe

Come procedere: Cuocere la quinoa (dopo averla ben lavata altrimenti risulta amara), secondo le istruzioni riportate sulla confezione ma aggiungendo la curcuma all'acqua di cottura.

Quando la quinoa è cotta tritatene una parte soltanto, grossolanamente, nel mixer (aiuterà a compattare la polpetta).

Nel frattempo cuocere le patate sbucciate al vapore.

In una padella versare l'olio e mettere a soffriggere la cipolla tagliata finemente; quando la cipolla imbiondisce aggiungere la carota e la zucchina tagliate a tocchetti piccoli.
Far insaporire e quando sono soffritte aggiungere poca acqua per ammorbidirle e finire la cottura.

Quando le verdure sono pronte unirle alla quinoa, aggiungere le patate schiacciate e mescolare il tutto in modo da ottenere un impasto.

Salare e pepare ed aggiungere del prezzemolo fresco tritato.

Formare delle polpette con l'impasto ottenuto, passarle nel pangrattato ed adagiarle su di una teglia ricoperta di cartaforno.

Una volta che avete realizzato tutte le polpette potete spennellarle con un po' di olio e.v.o o passarne sopra un filo.

Cuocere in forno caldo a 200° per 20/25 min. o fino a quando non risultano cotte.

Se preferite potete friggerle in olio caldo.

Buon appetito!
polpette di quinoa alla curcuma con zucchine, carote e patate


venerdì 17 febbraio 2017

Lesson number five: il menu delle feste! - parte seconda - il dolce la crema diplomatica

Ed ecco l'ultima puntata delle lezioni di cucina!

E quale finale migliore di un goloso dolce al cucchiaio!

Quindi senza indugio ecco la ricetta della Crema Diplomatica!

La Crema Diplomatica altro non è che l'unione tra la Crema Chantilly e la Crema Pasticcera guarnita con un tocco goloso di amaretti sbriciolati.

Cominciamo con la preparazione della Crema Pasticcera 
Ingredienti: 250ml di latte intero; scorza di limone a pezzi; 2 tuorli; 50gr di zucchero; 50gr di farina setacciata.

Come procedere: scaldare il latte in un tegame assieme alla scorza di limone fino a quando bolle, a questo punto spegnere il fuoco e togliere le scorze di limone.
Nel frattempo in una ciotola montare i tuorli con lo zucchero fino a quando il composto risulta spumoso.
riempimento delle verrines
Aggiungere poi la farina setacciata e continuare a mescolare.

Unire infine il composto al latte, rimettere sul fuoco il tutto continuando a mescolare fino a che la crema non si rapprende e facendo attenzione a a non formare grumi.

Togliere dal fuoco e lasciar raffreddare.






Passiamo ora alla Crema Chantilly:
la decorazione
Ingredienti: 180gr di crema di latte; 15/20gr di zucchero a velo.

Come procedere: Montare a neve la crema di latte con lo zucchero a velo.

A questo punto quando la Crema Pasticcera è fredda e la Crema Chantilly montata, realizzare la Crema Diplomatica unendo le due creme assieme, mescolando delicatamente da sotto a sopra.

Mettere la crema così ottenuta dentro una ciotola o in ciotoline singole o verrines.

Lasciar riposare la crema almeno 30 min. 

Prima di servire decorare con amaretti sbriciolati.

Buon appetito!




ecco il risultato finale


mercoledì 8 febbraio 2017

Lesson number five: il menu delle feste! - parte prima - gli antipasti

E dopo un lungo periodo intervallato da altre ricette, ecco l'ultima puntata delle lezioni di cucina con
Il menu delle feste
lo chef Didier!

L'argomento, il menu delle feste - ovvero come realizzare una cena per gli amici dall'antipasto al dolce - è stato un ripasso di tutte le tecniche apprese nelle altre lezioni, con l'aggiunta della creazione di due antipasti d'effetto per coccolare i nostri futuri ospiti!

Come si evince dalla foto la nostra cena di fine corso é stata decisamente una cena delle feste:

Antipasti
Marinata di alici 
Polpette di ceci

Primo
Tagliatelle alle alici

Secondi
Arrosto di maiale con salsa 
Straccetti all'aceto balsamico
Branzino alla brace
Sgombro al cartoccio agli agrumi 
Sgombro al cartoccio con pomodori e olive nere

Dolce
Crema diplomatica

In questo post riporterò solo le ricette nuove non già descritte nei post precedenti.


Polpette di ceci
Polpette di ceci

Ingredienti: ceci secchi; aglio; 1 carota, cumino q.b.; prezzemolo q.b.; sale e pepe

Come procedere: mettere a mollo i ceci per almeno 24h., scolarli e sciacquarli.
Frullare i ceci con la carota, un po' di aglio, il prezzemolo tritato e un po' di cumino, salare e pepare.
Con l'impasto ottenuto formare delle polpettine un po' schiacciate.

Nel frattempo in una padella fonda scaldare del l'olio per frittura, friggere le polpettine e scolarle su della carta paglia.

Queste polpette si possono anche cuocere in forno già caldo a 180 gradi per circa 10 min., in questo caso però aggiungere all'impatto un po' di olio e.v.o per mantenere l'impasto più morbido.



Alici marinate



Alici marinate
Ingredienti: alici pulite (per la pulizia rimando al post sul pesce ); aceto di mele q.b.; pepe e sale; prezzemolo tritato.

Come procedere: in un piatto fondo o in una pirofila disporre uno strato di alici, versare l'aceto di mele, il pepe, il sale  e spolverizzare con il prezzemolo tritato.
Disporre un secondo strato di pesce e condire anch'esso con la marinatura; procedere così per tutti gli strati desiderati.

Riporre il pesce in frigo per almeno 6 ore.



                                                                              - CONTINUA -