domenica 31 ottobre 2010

Il ciambellone di Achille

Dunque, dopo aver condiviso con voi i miei esordi culinari, mi sembra giusto condividere anche la ricetta del mio primo successo, IL CIAMBELLONE DI ACHILLE!
La ricetta proviene dal "Manuale di ricette di Nonna Papera" (ed. Mondadori, 1982) e nonostante il nome faccia un pò ridere vi posso assicurare che il risultato non ha mai deluso nessuno!!!!
Allora...Buon appetito!!!

Ingredienti: 300gr farina 00; 200gr zucchero; 100gr burro ammorbidito; 1 bustina di lievito; 1 limone (non trattato); 2 uova; un pizzico di sale; un pò di latte (per ammorbidire il composto)

Come procedere: in una terrina disporre a fontana la farina, zucchero, il pizzico di sale e il lievito (occhio a tenere separati lievito e sale) e la buccia grattuggiata del limone; aggiungere le uova ed il burro ammorbidito ed impastare.
A me capita sempre di dover aggiungere del latte perchè l'impasto risulta spesso un pò duro, però verificate prima la consistenza.
Fatto questo imburrate ed infarinate una tortiera per ciambelle (possibilmente col cerchio estraibile) mettete il composto e cuocete in forno già caldo (180°) per circa 40 min.
Ecco, per la cottura dipende sempre dal tipo di formo (a gas, elettrico, ventilato ecc.) io consiglio di fare la classica prova dello stecchino!

Per i pochi che non la conoscessero si tratta di infilare uno stecchino di legno (stuzzicadente o meglio ancora uno di quei bastoncini medi per spiedini) nel centro della torta, se esce pulito la torta è cotta altrimenti bisogna aspettare ancora!

Quando la ciambella e pronta estrarla dal forno, aspettare qualche minuto e poi sformarla e farla raffreddare su di una griglia per torte.
Dopo potete spolverizzarla con zucchero a velo o lasciarla anche così (è comunque deliziosa!!!).

Buon appetito!!!!

ps. al momento non ho disponibile una foto..ma appena possibile la caricherò!!!

4 commenti:

  1. quando ero piccolina prendevo sempre in prestito il manuale dalla mia vicina per provare qualche ricetta... ne usciva sempre qualcosa di immangiabile -.- tanto che mi convinsi che erano ricette false.. -.-
    ahahhahahahahah
    ciao e benvenuta tra i food-logger :)

    RispondiElimina
  2. Eh!Eh! anch'io ne ho fatti di pasticci tremendi prima di capire come funzionava la cucina!!!!Ti dico solo che una volta, da bambina, ho cotto delle pseudo tortine con sopra le caramelle di mela (quelle dure!!!) penso proprio che i miei, che si son mangiati tutta questa robaccia, siano stati dei veri santi!!!!!Grazie mille!!!! ciao!!!

    RispondiElimina
  3. hahahahahah no i miei buttavano tutto.. ero l'unica che mangiava tutto.orgogliosa fin da piccola ;) ciao alla prox :)

    RispondiElimina