mercoledì 27 aprile 2011

Verrines di asparagi e patate

Questa ricetta deliziosa l'ho trovata qualche anno fa tra la documentazione che la L.A.V. mi aveva dato al momento dell'acquisto di un loro uovo promozionale al  cioccolato.
E' una ricetta ovviamente vegetariana, molto buona  e delicata, perfetta come  antipasto.

Ho apportato qualche piccola modifica alla ricetta originale, infatti ho preferito una cottura al vapore per le patate, anzichè bollirle in pentola, perchè a mio avviso in tal modo conservano meglio il loro sapore.

Ingredienti: 2 patate grandi; 18 asparagi di Altedo; 2 spicchi d'aglio; sale e pepe qb; olio e.v.o. qb; acqua.

Come procedere: Lavare e sbucciare le patate, taglairle a pezzetti e cuocerle al vapore fino a quando non siano diventate tenere.

Lavare gli asparagi, tagliare la parte bianca del gambo e metterli interi dentro una larga padella con  2 dita d'acqua e due spicchi di aglio schiacciati e in camicia.
Coprire con un coperchio e cuocere fino a quando l'acqua non sarà assorbita e gli asparagi cotti.

Quando le patate saranno pronte, versarle in una ciotola, aggiungere due cucchiai d'olio, sale e pepe e schiacciarle con una forchetta o uno schiacciapatate verticale.

Al termine della cottura degli asparagi prenderne 16 e frullarli con poco olio fino ad ottenere una crema; salare e pepare.

Tagliare i restanti due a tronchetti avendo cura di conservare la punta per la decorazione.

Confezionare le verrines ungendo con un poco d'olio i bicchieri; disporre sul fondo il purè di patate,   aggiungere uno strato di crema di asparagi, poi di nuovo le patate. Terminare con uno strato di asparagi tagliati e con le patate.

Decorare con la punta dell'asparago, salare e pepare e volengo aggiungere un filo d'olio.

Servire tiepidi.

Buon appetito!




sabato 23 aprile 2011

Dolce risveglio: caffé marocchino

Il caffé mi piace un sacco!!!

E' stato praticamente amore al primo sorso!

Mi piace il suo aroma, il sapore (rigorosamente amaro! L'unica cosa che zucchero è il capuccino con lo zucchero di canna) che lascia in bocca.

Alla mattina la mia colazione prevede sempre il caffé espresso (qualche volta il capuccino, soprattutto in quei bar dove te lo sevono con tanta schiuma bella spessa!).

Nelle mattinate più tranquille però mi piace anche variare: oggi, ad esempio, mi sono preparata un caffé marocchino.


Ingredienti: 1 caffé espresso (ristretto o lungo a seconda dei propri gusti); un po' di cacao amaro; latte Granarolo magro, scremato, con vitamine freddo.

Come procedere: In un bicchierino o tazzina trasparente spolverizzare il fondo con un po' di cacao.

Fare il caffé direttamente nel bicchiere/tazzina.

Con un frullino elettrico montare una goccia di latte freddo (che sia davvero una goccia poichè aumenta molto il proprio volume) e versarne qualche cucchiaiata sopra il caffè.

Spolverizzare il tutto col cacao.

Varianti: - anziché col cacao, è possibile "sporcare" il fondo della tazzina con della Nutella o del topping al cioccolato;
- se si preferisce un gusto meno deciso utilizzare il cacao già zuccherato;

- per i veri golosi è possibile aggiungere qualche goccia di cioccolato sulla crema.

Buon appetito!

domenica 17 aprile 2011

Mattonella dolce dei 100...e 6!

Con un discreto ritardo, causato da una serie infinita di impegni, riesco finalmente a pubblicare la ricetta del dolce per festeggiare i 106 miei pazientissimi followers!

Un GRAZIE dal profondo del cuore a tutti gli amici di questo blog che mi hanno dato, e continuano a darmi, grandi soddisfazioni!

Un pensiero speciale va in particolare a tre amici che sono tali anche nella vita vera: Marco e Lynzy, i primissimi e fedeli sostenitori de "La cuoca ruspante" ed Emanuele che, nonostante i molti impegni, ha realizzato la bellissima grafica sia del banner che dell'header! 

Ecco dunque la ricetta;  grazie ancora a tutti quanti e scusate se in quest'ultimo periodo non sono presente  quanto vorrei!

Ingredienti: pavesini al gusto di caffè; 1 vasetto di Nutella; 1 confezione grande di mascarpone; 1 confezione di crema di latte da 500ml; una busta di farina di cocco; 1 scatola di gocce di cioccolata; 2 tazze di caffè non zuccherato.

Come procedere: Montare la panna senza zucchero; in una ciotola  mischiare assieme quattro cucchiai di nutella e 4 di mascarpone; versare il caffè in un piatto fondo.

In uno stampo rettangolare stendere un primo strato di panna.

Spalmare il lato interno (quello maggiormente concavo) di un pavesino con la crema nutella-mascarpone e chiuderlo con un altro biscotto, bagnare ambo i lati del "mattoncino" ottenuto nel caffè ed adagiarlo sopra la panna.

Procedere così finchè il primo strato non è completato, spolverizzare poi la superficie con  il cocco disidratato;   ricoprire  con uno strato di panna   ed infine decorare  con qualche goccia di cioccolato.

Procedere allo stesso modo col secondo strato, avendo solo l'accortezza di adagiare i pavesini nel senso opposto allo strato precedente, in modo da garantire maggiore solidità alla struttura.

Continuare così sino a raggiungere l'altezza massima dello stampo.

Coprire con carta argentata e far riposare il dolce in frigorifero per una notte.

Il giorno dopo sformarlo con attenzione su di un piatto da portata e ricoprire il  tutto con la panna montata che avrete conservato in frigorifero.

Infine, spolverizzare con abbondanti gocce di cioccolato.

Lasciare riposare almeno un paio d'ore in frigorifero, servire freddo.

Variante: Volendo si puo' decorare con degli smarties colorati (ma solo poco prima di servire il dolce altrimenti "stingono" come è successo a me, per fortuna sulla base soltanto!).

Buon appetito!




domenica 10 aprile 2011

Cous - cous con verdure grigliate con origano selvatico

Le verdure grigliate sono una delle specialità della mia amica Giusy ed io le ADORO!

Il segreto della loro bontà è l'utilizzo dell'origano selvatico che lei trova nei mercatini di prodotti tipici, o che porta a casa al ritorno dalle vacanze in Calabria.

Sapendo quanto mi piaccia me ne ha regalato un bel mazzetto che conservo come preziosa reliquia in cucina!

Siccome con la bella stagione mi  piace molto realizzare il cous - cous con le verdure, ho approfittato del regalo di Giusy per dargli  un tocco di sapore diverso!

Ingredienti: 1 scatola di cous - cous (io ho utilizzato il biologico dell'Alce nero); verdure miste (in questo caso ho usato quanto avevo in casa: 1 melanzana, 3 radicchi ed 1 peperone); olio e.v.o. q.b.; qc rametto di origano selvatico; 2 spicchi d'aglio.

Come procedere:  Lavare e tagliare le verdure; scaldare una griglia unta con un po' d'olio e grigliare le verdure. Per il peperone forlo grigliare fino a quando la pelle non diventa completamente nera, a questo punto spellarlo grossolanamente.

Disporre le verdure grigliate in una terrina in cui si è versato olio , aggiungere l'origano e  tagliare dell'aglio a spicchi; salare , pepare e lasciare riposare.

Cuocere il cous - cous  come da indicazioni sulla scatola; quando è pronto tagliare le verdure a pezzettoni e metterle nel cous - cous.

Mescolare bene e servire.

Buon appetito! 



martedì 5 aprile 2011

Insalatina di primavera

Sono tornata!
In questo periodo, per una serie di ragioni,  ho trascurato sia il blog che la cucina!
Quindi, innanzitutto, voglio ringraziare i nuovi followers per la fiducia!
Quanto prima realizzerò la ricetta per festeggiare i 106 nuovi amici!

Intanto però, voglio raccontarvi una bella ricettina che sa proprio di primavera: l'ho assaggiata in un locale  di Bologna  ed  ho voluto riprovarla  con qualche piccola variazione!

Ingredienti: Radicchietti verdi e rossi; un mazzetto di rucola; una confezione di salmone affumicato; qualche fragola non troppo matura tagliata a fettine sottili; un cipollotto dolce affettato sottile; il succo di mezzo limone; olio e.v.o.; aceto balsamico (o di mele); sale.

Come procedere: Mettere il salmone in un piatto e lasciarlo marinare nel succo di mezzo limone per circa un'oretta.

Lavare i radicchietti e la rucola, asciugarli e disporli in una ciotola; tagliare il salmone a listarelle e mettere anch'esso nella ciotola.

Aggiungere le fragole e il cipollotto; condire con un filo d'olio e di aceto balsamico (o di aceto di mele).

Buon appetito!