lunedì 28 febbraio 2011

Cheese cake al cacao e profumo d'arancia

Oggi è lunedì ed il cielo a Bologna è decisamente plumbeo....
Ci vuole una ricetta dolce per rallegrare la giornata!!!!

Ingredienti per la base: 120gr farina; 1/2 cucchiaino di lievito per dolci; 30gr di cacao amaro; 60gr zucchero; 110gr burro fuso; 1 uovo sbattuto; qc goccia di essenza di arancia.

Ingredienti per la copertura: 250gr ricotta di mucca; 2uova; 45gr zucchero; 2 cucchiai di farina; latte (se necessario); scorza di un'arancia non trattata; qc goccia di essenza di arancia.

Come procedere per la base: amalgamare in sequenza gli ingredienti, mescolando bene ogni volta, creare un impasto omogeneo.
Ricoprire una tortiera col cerchio estraibile con carta da forno e stendere la base del dolce con una spatola in modo da livellarla bene.

Come procedere per la copertura: amalgamare gli ingredienti fino ad ottenere una crema morbida; se il composto risultasse troppo duro aggiungere qualche cucchiaio di latte.
Versare la crema sopra la base al cacao, aiutandosi con un leccapentola, e livellare bene.

Cuocere in forno già caldo a 180° per 45min..

Servire a temperatura ambiente.

Buon appetito!

domenica 27 febbraio 2011

Una ricetta del (mezzo) cavolo n. 2

Ed ecco un veloce post,  con la seconda ricetta del (mezzo) cavolo, per augurare buona domenica a tutti!

Ingredienti: 4-5 patate grandi; mezzo cavolo verza; 2 cucchiai di olio e.v.o.; 1 cipolla tritata finemente; 1 confezione di pancetta affumicata a cubetti; 1 spicchio d'aglio; 1 cucchiaino di peperoncino tritato; sale e pepe q.b.

Come procedere: Lavare, sbucciare e tagliare a pezzetti le patate.
Lavare e tagliare a pezzi il cavolo verza.

Lessare assieme in acqua salata il cavolo e le patate fino a quando non sono ben cotti entrambi.

Nel frattempo in una padella grande mettere l'olio far imbiondire la cipolla; aggiungere la pancetta e farla ben rosolare; aggiungere poi l'aglio a pezzetti ed il peperoncino.

Scolare le patate col cavolo ed unirli al soffritto nella padella facendo ben insaporire il tutto.

Aggiustare di sale e pepe.

Servire caldo.

Buon appetito!



venerdì 25 febbraio 2011

Verrines di Tiramisù rivisitato light

Il 22 è stato il compleanno della mia adorata mamma e lei,con un triste sorriso, mi ha chiesto...di non farle il dolce!!!!

Ebbene sì, purtroppo è a dieta, quindi la mia idea di farle un super dolce di compleanno e svanita nel nulla...questo però non mi ha impedito di realizzare un mini dolcetto super light per rispettare la tradizione e farle spegnere la candelina!!!

Ho quindi realizzato delle verrines di Tiramisù rivisitato, decisamente con pochissime calorie!

Mamma è stata contentissima e la tradizione salvata! 

Ingredienti per tre verrine: 250gr di ricotta di mucca; qualche biscotto senza zucchero (io ho usato i frollini della linea Buonicosì della Galbusera); una tazzina di caffé non zuccherato (io ho usato il decaffeinato perchè mia mamma lo preferisce); qualche mandorla a lamella; meno di mezza boccettina di essenza di mandorla; qb cacao amaro; un pizzico di zucchero a velo per decorare.

Come procedere: Montare con la frusta elettrica la ricotta con l'essenza di mandorla.

Sbriciolare grossolanamente qualche biscotto e versarlo nei bicchierini; versarvi sopra il caffé già freddo.

Versare la ricotta montata in un sac à poche e con essa riempire i bicchierini.

Spolverizzare con un po' di cacao amaro e dopo con un pizzico di zucchero a velo per fare contrasto.

Abbrustolire le mandorle a lamelle; una volta raffreddate decorare con esse il dolce.

Far riposare in frigo almeno un'oretta.

Servire.


Varianti: Per un tocco alcolico, versare sui biscotti un goccio di liquore al caffé.

Buon appetito!

lunedì 21 febbraio 2011

Una ricetta del (mezzo) cavolo n.1

Questo nome strano è per introdurre la prima di due bellissime "ricettine" che ho fatto col cavolo verza: la prima quasi "light", adatta ad essere utilizzata come piatto unico leggero, come contorno o, volendo, come paté per crostini vegetariani; la seconda è un po' più sostanziosa, ma entrambe sono davvero gustose, sane e di stagione!

Ed ecco la prima: il pasticcio di patate e cavolo verza.

Ingredienti per 2 persone: 1/2 cavolo verza; 7-8 patate di media grandezza; 3 spicchi d'aglio; olio e.v.o. qb; sale e pepe.

Come procedere: Lavare la verza e tagliarla a pezzetti.

Lavare, sbucciare e tagliare a cubetti le patate.

Mettere entrambe le verdure in una pentola abbastanza grande con acqua fredda e cuocerle insieme fino a quando non sono entrambe ben cotte, infine scolarle.

Nel frattempo in una padella abbastanza grande, versare 2-3 cucchiai d'olio e, a fiamma media, far lievemente soffriggere l'aglio.

Quando l'aglio comincia ad imbiondire versare le verdure e distribuirle nella padella schiacciandole, in modo da renderle quasi una crema uniforme.

Continuare a soffriggere, girando il composto fino a quando non comincia a formare delle "crosticine".

Aggiustare di sale e di pepe.

Servire caldo.

Buon appetito!




sabato 19 febbraio 2011

Profumo...di primavera

Oggi a Bologna c'è stato un sole MERAVIGLIOSO!
Sembrava già primavera!!!

Per questa ragione, nel poco tempo che ho a disposizione ho deciso di "postare" una ricetta che profuma già di primavera e di gite "fuori porta": La torta rustica di pomidorini e capperi.

E grazie a questa partecipo al contest di About Food: Ricette per un pic -nic


Ingredienti: 1 rotolo di pasta sfoglia; 2 cipolle bianche tagliate a fettine; qb di pomidorini pachino tagliati a pezzetti; 180gr mozzarella a cubetti;  mezzo bicchiere di vino bianco secco; qb capperi sotto sale; pepe; origano; un uovo per spennellare.

Come procedere: Srotolare la pasta sfoglia, foderare con essa una teglia e bucare il fondo con i rebbi di una forchetta.

In un tegame fare stufare la cipolla per 5min. con tre cucchiai di olio ed il vino, quando è pronta lasciarla raffreddare.

Nel frattempo lavare e tagliare a pezzetti i pomidorini, salarli e farli sgocciolare bene.

Tagliare a cubetti la mozzarella e lavare il sale dai capperi.

Versare la cipolla nella base di pasta sfoglia poi i pomidorini, la mozzarella ed i capperi.
Spolverizzare con l'origano ed il pepe ed irrorare con un filo d'olio.

Chiudere verso l'interno la pasta sfoglia in eccesso e spennellarla con un uovo sbattuto.

Cuocere in forno già caldo a 200° per 25 min.

Servire calda o a temperatura ambiente.

Variante: Per un sapore più deciso anzichè mozzarella di mucca usare quella di bufala.

Buon appetito!





mercoledì 16 febbraio 2011

Lecca - lecca salati

L'idea l'ho copiata dalle amiche del blog La cusine de Liz.

Quando ho visto i deliziosi lecca lecca al salame che avevano realizzato non ho resistito, ed ho deciso di farli anch'io come aperitivo!

Ho rivisitato però la ricetta, anzichè mettere il salame, ho messo il paté di tonno.

Piccola premessa:  non ho trovato gli stecchini adatti e mi sono dovuta accontentare di normalissimi spiedini di legno, inoltre la qualità delle foto è piuttosto scarsa (purtroppo non ho fatto quasi in tempo a farle che erano già spariti!!!) ma, vi assicuro, che il risultato è stato ottimo!

Ingredienti per la girella: Pane in cassetta per tramezzini (quello con le fette lunghe, unite e senza crosta)

Ingredienti per il ripieno: Seguire le indicazioni e la preparazione del post sul paté di tonno.

Come procedere: Preparare il paté di tonno.

Adagiare una alla volta le fette di pane in cassetta su di un tagliere, coprirle con un foglio di carta da cucina inumidito e stendere, delicatamente, la fetta con il mattarello.

Dopo aver steso tutte le fette, spalmarle con il paté di tonno  ed arrotolarle nel senso della lunghezza.
Chiudere i rotolini nella carta argentata e far riposare in frigo qualche ora (io le ho lasciate riposare una notte così che il pane si impregnasse bene col paté).

Aprire la carta argentata e tagliare il rotolo a rondelle da  infilzare poi sugli stecchini.

Posizionare i lecca - lecca su di un vassoio o dentro un bicchiere e servire.

Buon appetito!

domenica 13 febbraio 2011

Cuor di...ricotta!

Questo è un dolce FANTASTICO!
Buono semplice e genuino, perfetto per il contest di EliFla,  Hart to Hart.
Del resto i piaceri semplici ed i sentimenti genuini non sono forse le cose migliori della vita?!

Ingredienti per la pasta tipo frolla:  300gr farina; 75gr burro ammorbidito a temperatura ambiente; 120gr zucchero; 1 uovo; 1 bustina di lievito; 1bustina di vanillina; 3cucchiai di latte.

Ingredienti per il ripieno: 500gr ricotta di mucca freschissima; 100gr di gocce di cioccolato fondente; 130gr di zucchero; 1 bustina di vanillina; 3 cucchiai di latte.

Come procedere: Mescolare assieme tutti gli ingredienti per la frolla, fino ad ottenere un impasto omogeneo, utilizzarne metà per foderare uno stampo a cuore.

Mescolare, in un'altra ciotola, tutti gli ingredienti per il ripieno e versarli nello stampo sopra la frolla, livellando con una spatola.

Ricoprire il tutto con la frolla rimasta e cuocere in forno caldo a 180° per 40 min.

Sfornare il dolce e lasciarlo raffreddare su di una griglia per dolci.
Quando la torta è fredda, metterla a riposo in frigo per qualche ora (meglio una notte così si insaporisce).

Servire direttamente dal frigo!

Buon appetito!






giovedì 10 febbraio 2011

Romagna mia... ma non parliamo di piadina!!!!!

Adoro la piadina!!!!!
Lo confesso!
Potrei mangiarne un centinaio di fila senza stancarmi!

Ma oggi non voglio parlare di piadina, bensì di Crescioni (o Cassoni).

In pratica sono dei fagottini fatti con l'impasto della piadina e farciti.

La prima volta che li ho mangiati è stata a casa di un'amica di famiglia, Germana, romagnola DOC anzi, Forlimpopolese (spero si dica così) DOC!!!!

Quindi quale occasione migliore per carpire la ricetta della vera piadina!

Io li ho realizzati in due gusti, agli spinaci ed allo speck e taleggio.

Ingredienti per il crescione: 1/2 kg di farina 0; 100gr di strutto; 1 bustina di lievito per torte salate; sale q.b.; latte q.b.

Ingredienti per il ripieno vegetariano: 250gr di ricotta; spinaci (freschi o surgelati a seconda del vostro tempo); burro; sale qb; noce moscata; parmigiano reggiano.

Ingredienti per il ripieno con speck: Speck; un pezzetto di taleggio.

Come procedere: Impastare assieme tutti gli ingredienti e ricavare un impasto morbido ed omogeneo a forma di palla.

Coprire con la pellicola trasparente e far riposare 30 - 45 min. in frigorifero.

Per il primo ripieno: cuocere gli spinaci in acqua salata (o seguire le indicazioni sulla confezione se surgelati), scolarli bene e ripassarli in una padella nella quale avrete messo un pezzetto di burro.

Farli raffreddare ed unire la ricotta, il parmigiano, la noce moscata ed il sale secondo il vostro gusto.

Per il secondo ripieno: Tagliare a striscioline lo speck e spezzettare il taleggio.

Togliete la pasta dal frigo e formate tante palline, ognuna delle quali va stesa col mattarello in modo da diventare una piadina; poi farcirle alternando i due ripieni e chiudere la pasta piegandola a metà.

Siccome ho servito i crescioni come aperitivo ho poi tagliato la mezzaluna così ottenuta a metà.

Su di un fornello scaldare la piastra (o se non l'avete una pentola aderente) adagiare i crescioncini e, quando il primo lato è cotto, rigirarli.

Servire subito!

Buon appetito!

lunedì 7 febbraio 2011

Biscottini della fortuna

Come al solito pubblico di corsa...mi sa tanto che per questo mese andrà così...

Comunque voglio cercare di essere lo stesso presente, quindi per oggi pubblico una ricetta che ho realizzato qualche settimana fa, per la quale debbo ringraziare la blogger Una pasticciona in cucina, infatti la ricetta l'ho copiata da lei!

Chi non conosce i biscotti della fortuna?!
In quasi tutti i film americani, i protagonisti prima o poi mangiano cinese ed aprono assieme questi dolcetti, last but not least nel film Bride wars, Anne Hathaway riceve così la sua proposta di matrimonio.

In realtà mi pare di aver letto che questi biscotti non sono una vera e propria specialità cinese, ma la furba invenzione di  intraprendenti ristoratori immigrati negli Stati Uniti.

Sia come sia, in sè l'idea è molto graziosa ed ho pensato di sfruttarla come pensiero di fine festa da dare agli amici facendo da sola biscotti e biglietti!

Per i biglietti ho scelto solo delle frasi positive ed incoraggianti (insomma, già che ci siamo perchè non aiutare la fortuna!), prese dal Libro delle risposte di Bolt,  che ho stampato e ritagliato in piccole strisce.

Poi per la ricetta ho usato (modificandola solo un poco) quella dell'amica blogger" pasticciona."

Il risultato è stato molto divertente e gradito!

Ingredienti: 3 albumi; 80gr zucchero a velo; mezza boccettina (più o meno un cucchiaio molto scarso) di essenza di mandorla (la pasticciona aveva usato la vaniglia ma secondo me la mandorla li rende un pò più delicati nel sapore); 45gr burro; 90gr farina.

Come procedere: Preriscaldare il forno a 180°.

Montare leggermente gli albumi e versare lo zucchero a velo setacciandolo, aggiungere poi il burro, fuso a bagno maria per evitare che si bruci ed infine  l'estratto di mandorle.

Aggiungere poco alla volta la farina, setacciata anch'essa, fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.

Ricoprire una teglia con carta da forno e spalmare l'impasto con il dorso di un cucchiaio in modo da formare dei cerchi, un pò distanziati per evitare che si attacchino nella cottura.

Cuocere in forno, nella parte più bassa, per circa 7 - 10 min. o fino a quando i bordi esterni dei biscotti non prendono colore.

Appena sfornati, inserire nel centro il biglietto, piegare i biscotti a metà fino a far coincidere i bordi, poi ripiegarli nell'altro senso in modo da dare la classica forma a mezzaluna.

Riporli subito all'interno di uno stampino o di una tazzina affinchè, raffreddandosi, non perdano la forma.

Servire appena sono freddi facendo scegliere ai vosti ospiti il proprio oracolo fortunato!

Buon appetito!


giovedì 3 febbraio 2011

Zuccotto di compleanno...con segreto!

Quest'anno per il mio compleanno ho fatto un esperimento un po' azzardato, il dolce l'ho creato con una ricetta da "riciclo"!

L'ho vista realizzare da Jamie Oliver, nello speciale di Natale che è andato in onda su Gamberorosso channel.

Ovviamente ho modificato la ricetta alleggerendola un po' (l'originale era davvero troppo "carica" per i miei gusti!!!) e dando anche un piccolo tocco alcolico, visto che era destinata a degli adulti.

Il risultato?

Un successo!!!!!

Con questa ricetta partecipo al contest di  "Lo scrigno delle bontà":  Ricette con gli avanzi.

Ingredienti: un panettone; cherry q.b.; 1 vasetto di marmellata di lamponi;  1 confezione di gelato alla panna; qc mirtillo rosso; qc amarena fabbri; 2 tavolette di cioccolato fondente.

Come procedere: Tirare fuori il gelato dal freezer e farlo ammorbidire (attenzione: non deve sciogliersi!).

Foderare una ciotola con la pellicola trasparente.
Tagliare e mettere da parte il fondo del panettone; ricavare delle fette con le quali foderare l'interno della ciotola.

Bagnare le fette con dello cherry e spalmarle con la marmellata di lamponi.

In un'altra ciotola mescolare il gelato con qualche amarena e una manciata di mirtilli rossi.

Riempire l'interno dello zuccotto con il gelato e chiudere il fondo con il "sederino" del panettone  e se necessario qualche altro pezzo dello stesso.

Chiudere la pellicola sopra lo zuccotto facendo un po' di pressione affinchè si compatti ed esca l'aria.

Congelare in freezer per almeno una notte.

Al momento di servire il dolce, sciogliere a bagno maria il cioccolato, tirare fuori dal freezer lo zuccotto rovesciarlo su di un piatto da portata e togliere la pellicola trasparente.

Versare subito il cioccolato sullo zuccotto ricoprendolo completamente; servire subito!

Varianti: - Invece della marmellata di lamponi si può utilizzare quella di ciliegie, amarene o visciole;
- al posto del gelato alla panna, potete utilizzare un gelato artigianale alla ricotta (purtroppo a gennaio molti gelatai sono in ferie quindi io ho dovuto accontentarmi di quello già confezionato).